Watson: Condizionare Little Albert

  Nel febbraio del 1920 viene pubblicato un esperimento, tra i più citati in psicologia, che evidenzia la possibilità di utilizzare una procedura, simile a quella che Pavlov ha dimostrato nell’ambito dei comportamenti animali, per condizionare i sentimenti degli esseri …

continua ...

AntiPsichiatria

  L’antipsichiatria è una tendenza internazionale, sviluppatasi a partire dagli anni ’60 del ‘900, che ha stimolato un nuovo modo di concepire i nostri concetti di normalità e di anormalità Nasce in ambito medico, ma diventa poi un tema centrale …

continua ...

Psicoanalisi Freudiana

   Shlomo Sigismund Freud detto Sigmund (1856-1939) è un medico e ipnotista ceco, che opera a Vienna Dalla sua intensa azione divulgativa, con la denominazione di psicoanalisi, deriva la diffusione di idee classiche nella psicotecnica moderna, quali: L’analisi psicologica; …

continua ...

Romanticismo

Il romanticismo è un complesso movimento sette-ottocentesco, di carattere intellettuale e artistico ma anche scientifico e psicologico, che vuole recuperare la cultura tradizionale primigenia dell’umanità, identificata nell’antichità classica Come riferimento emblematico per tale visione: sceglie il nome sintetico di Roma …

continua ...

Catarsi

  Catarsi (κἁθαρσις o katharsis ) è: purificazione, espiazione Deriva dal verbo greco kat-artuo: purgare, spazzare, potare Catarsi è l’arte della depurazione spirituale, da una precedente contaminazione Catarsi è redenzione, come atto o rito del purificare e del purificarsi In latino, …

continua ...

Bulimia psicologica

  Bulimia è avidità compulsiva di cibo Bulimia è dal greco, βοῦς (bous: bue) e λιμός (limos: fame); quindi: fame da bue (nell’uso italiano: fame da lupo) o inesorabile voracità Viene talvolta chiamata impropriamente bulimia nervosa, benché non vi sia …

continua ...

Anoressia psicologica

  Anoressia è rifiuto compulsivo del cibo Viene dal privativo greco αν [an] e ορεξία [orexia]che è : desiderio, appetito; quindi: mancanza di appetito In realtà: la persona anoressica spesso prova appetito per il cibo, benché si trattenga Per cui …

continua ...

Agorafobia

Agorafobia è dal greco agorà [αγορά] piazza della città o spazio aperto, e fobia [φοβία] paura, repulsione Si riferisce, metaforicamente, alla paura della piazza, nel senso di un luogo impersonale o del fatto di trovarsi immersi in un mondo sconosciuto, …

continua ...

Fobia Sociale

  La fobia sociale o ansia sociale è uno stato di allarme, talvolta intenso e incontrollabile talvolta più contenuto, che nasce dal timore, o dall’avversione, per occasioni pubbliche, quali: essere esposti alla gente; dover fare qualche cosa di fronte a …

continua ...

Fobia Specifica

  La fobia specifica, o semplice, è un’ansia circoscritta: una reazione automatica di intenso timore e repulsione, talvolta di panico, che si manifesta ogni volta che la persona è esposta, direttamente o indirettamente, a uno specifico stimolo. Si configura come …

continua ...