Oggetti tridimensionali e completamento amodale

Triangolo di Kanizsa

 

Riferimento bibliografico:
Masini R., Perussia F., “Contrazione ed espansione fenomeniche di oggetti tridimensonali in condizioni di completamento amodale”, Reports from the Institute of Psychology, Medical Faculty, The University of Milan, Milano: Università degli Studi, 1981. Ora in: Giornale Italiano di Psicologia, 1982, 9(3), 481-489.

 

Di questo esperimento potrebbe essere messa in rete la versione integrale uscita nei Reports dell’Istituto di Psicologia della Facoltà Medica di Milano; ma non nella versione (quasi identica e quasi contemporanea) presentata sul Giornale Italiano di Psicologia.

Possiamo comunqe presentare l’abstract in inglese e la sintesi in italiano.

Tengo particolarmente a questo articolo soprattutto perché rientra nell’insieme di ricerche sperimentali in tema di percezione visiva che ho avuto la fortuna di poter realizzare, nell’arco di alcuni anni, assieme a Roberto Masini e con la costante presenza di Gaetano Kanizsa (a cui entrambi sono stato molto legato, da cui ho molto imparato scientificamente e umanamente, e che purtroppo non sono più tra noi).

Aggiungo una curiosità: il pattern sperimentale, che era una specie di scultura in legno compensato, venne gentilmente realizzato per noi da un Padre gesuita (che ancora ringrazio).
Ne riporto delle fotografie più sotto.

 

 

Roberto MASINI, Felice PERUSSIA

Contrazione ed espansione fenomeniche di oggetti tridimensionali in condizioni di completamento amodale

 

Summary

The modifications of the apparent size of a surface (phenomenal shrinkage and expansion) under conditions of amodal completion have been widely confirmed by experiments with two-dimensional drawings.

This research aimed at demonstrating that these same modifications also occur with 3-dimensional objects under conditions of amodal completion.

Rather than solving the theoretical controversy on the phenomenon causal mechanisms, the research hoped to determine whether such effects could be extended to normal everyday conditions and emphasize the limits of confining them to so-called “pictorial” perception as against so-called “real” perception.

Psychophysical experiments, carried out by means of wooden boards, confirmed that shrinkage and expansion effects also occur with 3-dimensional objects; all conditions being equal, expansion and shrinkage are more stressed than with drawings; and especially phenomenal expansion proved to be definitely more relevant than with drawings.

 

Riassunto

La ricerca si è proposta di verificare se le modificazioni della grandezza apparente di una superficie (contrazione ed espansione fenomeniche) in condizioni di completamento amodale, ampiamente confermate con patterns bidimensionali, si presentano anche con oggetti tridimensionali.

Più che risolvere la controversia teoretica relativa ai meccanismi causali del fenomeno, l’intento della ricerca era quello di determinare se tali effetti possano venire estesi alle condizioni naturali della vita quotidiana, sottolineando i limiti di una loro attribuzione alla sola percezione cosiddetta “pittorica” in contrasto con la percezione cosiddetta “reale”.

 

 

 

 

 

 

 

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi