Funzionalismo

Il funzionalismo-pragmatismo è la scuola che costituisce la Nuova Psicologia di fine Ottocento, accanto allo Strutturalismo

L’esponente maggiore del pragmatismo psicologico è William James (1842-1910), professore di psicologia ad Harvard e grande padre della psicologia statunitense

Nel 1890 James pubblica Principles of Psychology: IL manuale di psicologia per eccellenza

 

funzionalismo-William_James_b1842c

 

Per il funzionalismo:

La conoscenza coincide con l’esperienza concreta e pratica del nostro essere al mondo

Noi creiamo attivamente la realtà, in forma plastica e dinamica, costruendoci una visione del mondo che è funzionale all’interazione che abbiamo con esso

Una teoria o una tecnica psicologica ha valore, come forma di verità, solo se permette di conseguire dei miglioramenti per l’essere umano

Il pragmatismo (psicologico e non) è una linea di pensiero relativista, empirista, evoluzionista, soggettivista, ma soprattutto centrata sui risultati

Costituisce la prima grande scuola di pensiero che sia stata generata in modo originale all’interno della cultura statunitense

Il funzionalismo nasce, oltre che con James, con Charles Sanders Peirce (1839-1914), filosofo, semeiotico e psicologo di Harvard, secondo cui la conoscenza ha significato solo per la sua efficacia pratica e per la sua capacità di risolvere i problemi cui si applica

Il pragmatismo permea tutta la American way of thinking: dalla fine dell’Ottocento fino ad oggi

Il pragmatismo si lega all’esistenzialismo-relativismo impegnato, in chiave progressista, di Ralph Waldo Emerson (1803-1882) così come alla psicologia pedagogica di John Dewey (1859-1952)

Viene perfezionato da:

Granville Stanley Hall (1844-1924), allievo di Wundt e fondatore del primo laboratorio americano di psicologia sperimentale

James McKeen Cattell (1860-1944), assistente di Wundt, prima cattedra in psicologia degli Stati Uniti, primo presidente della American Psychological Association, proprietario e direttore di Science per cinquant’anni (1894-1944), fondatore della Psychological Corporation cioè della prima grande società privata a carattere imprenditoriale per la consulenza psicologica

Hanno fornito contributi determinanti al funzionalismo il tedesco-americano Hugo Münsterberg (1863-1916), che è assistente prima di Wundt e poi di James, il quale diffonde negli Stati Uniti: la psicologia applicata e più in particolare la psicologia industriale e delle organizzazioni; la psicologia forense e criminologica; la psicoterapia non-medico-psichiatrica

Sono legati al funzionalismo: il comportamentista sociale George Herbert Mead (1863-1931), allievo di Wundt e padre della psicologia sociale americana, James Mark Baldwin (1861-1934), Charles Horton Cooley (1864-1929), James Rowland Angell (1869-1949)

Il funzionalismo sta alla base dell’interazionismo simbolico e della Scuola di Chicago

 

perussia.it-scheda-funzionalismo

 

 

Molti approfondimenti sul tema in: Perussia, F. (2015). Storia della Psicologia: Manuale di scienze della mente. Milano: Psicotecnica Amazon.

Per capire meglio la psicologia, si veda anche l’omonimo sito: StoriadellaPsicologia.it

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi