Doppia Natura della mente

Negli ultimi due secoli e mezzo, al centro di una parte rilevante della psicologia, si è stabilmente radicato il tema della doppia natura della nostra mente (e del nostro comportamento)

Il costrutto è stato definito in modi assai disparati

La psico-scienza ha cercato di identificare sperimentalmente i meccanismi di tale stratificazione di processi funzionali

La psico-analisi ha cercato di definire razionalmente la natura di questo dualismo

La psico-tecnica ha cercato di trovare strumenti concreti per rendere più armonioso il potenziale di sviluppo personale che è insito in tale poliedrica risorsa

Sul tema sono state proposte innumerevoli teorie, più o meno creative

In questa Scheda Minima, voglio solo ricordare una serie di concetti che ci aiutano a rendere meglio l’idea di tale doppia dimensione psicologica, così da approfondirla meglio

 

Mi limito dunque a passare in rassegna un insieme di bi-polarità

che vogliono essere solo un campione rappresentativo del costrutto

senza la pretesa di esaurire un tema che, per sua stessa natura, è in continua evoluzione

 

 

Ho rievocato questo elenco per stimolare lo studio e la riflessione psicologica

Degli studenti e dei ricercatori

Così come l’operatività psicotecnica

 

 

 

Molti approfondimenti sul tema in: Perussia, F. (2015). Storia della Psicologia: Manuale di scienze della mente. Milano: Psicotecnica Amazon.

 

 

 

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi