Viaggio dell’Eroe – Morfologia della Fiaba – Tutorial

 

 

Il Viaggio dell’Eroe è detto anche Morfologia della Fiaba.

Con tali espressioni si evoca la struttura di base attorno a cui cresce ogni racconto, ogni fiaba, ogni romanzo, ogni film di fantasia, ogni resoconto di cronaca giornalistica  e anche ogni episodio della nostra vita.

La storia individuale di ciascuno, così come i singoli episodi di una storia o di una cronaca, si dipanano di volta in volta con variazioni sul tema. Si può dire infatti che non esistono due storie o due esistenze perfettamente identiche fra di loro, benché vi siano spesso degli elementi di grande somiglianza fra le une e le altre.

Secondo la prospettiva del viaggio dell’eroe, o della morfologia strutturale del racconto, tutte le storie hanno qualcosa in comune: un ventaglio di Personaggi tipici e una serie di tipici Episodi in sequenza.

Il viaggio dell’eroe è un tema classico delle scienze umane, della letteratura, di tutte le forme di spettacolo (dal teatro, al romanzo, al cinema, alla serialità televisiva) della narratologia così come della psicologia.

L’identificazione e l’analisi del costrutto viene attribuita ad autori diversi, qualche volta a sproposito (ma lo vedremo in altra occasione).

In questa lezione, Felice Perussia offre un’esposizione sintetica, sistematica e completa del modello generale del Viaggio dell’Eroe (o Morfologia della Fiaba).

La presentazione si articola sulle due chiavi fondamentali di sviluppo del nostro viaggio:

  1. I Personaggi o Attori che ricorrono in ogni storia.
  2. Le Fasi o Tappe che ogni storia attraversa.

Si tratta di un’occasione davvero utile per acquisire una conoscenza di base completa, su uno dei costrutti più ricorrenti nella psicologia attuale.

 

 

 

About Perussia lo psicologo

Felice Perussia, da oltre 30 anni, è psicologo clinico e professore ordinario di Psicologia Generale in Università. Ha sviluppato una profonda competenza nella consulenza psicologica personale, collaborando con centinaia (in effetti: migliaia) di persone.

View all posts by Perussia lo psicologo →