A me gli occhi ! Non necessariamente

 

 

L’espressione “A me gli occhi!” evoca immediatamente l’idea dell’ipnosi.

Ma non è affatto necessario il fantomatico “sguardo magnetico” per suggestionare la trance.

Può esercitare l’ipnosi anche un non-vedente.

Lo dimostra il caso di William Craft, ipnotista cieco della Florida che, appoggiandosi al cane Ian, ha esercitato la suggestione ipnotecnica come supporto a chi ne ha bisogno, soprattutto ai ragazzi con difficoltà di apprendimento.

 

 

 

About Perussia lo psicologo

Felice Perussia, da oltre 30 anni, è psicologo clinico e professore ordinario di Psicologia Generale in Università. Ha sviluppato una profonda competenza nella consulenza psicologica personale, collaborando con centinaia (in effetti: migliaia) di persone.

View all posts by Perussia lo psicologo →